Seleziona una pagina

La Corte di Cassazione accoglie il ricorso di un padre, ritenendo insussistenti i presupposti per il mantenimento del figlio maggiorenne che lavora e studia
Il padre aveva chiesto di eliminare completamentev il contributo per il mantenimento di suo figlio universitario, con un contratto part-time a tempo indeterminato con le Poste.
La Corte d’Appello aveva solamente ridotto l’importo, senza eliminarlo completamente
ILpadre quindi ricorre in Cassazione.
I motivi che hanno portato la Corte a decidere in tal senso si sostanziano nel fatto che è vero infatti che il figlio è iscritto all’Università, ma lo stesso lavora anche part-time con contratto a tempo indeterminato presso le Poste.
La Cassazione quindi esclude il permanere delle condizioni che giustificano la corresponsione dell’assegno di mantenimento del figlio.

Dott,ssa Ilaria Morosini

Avvocato Praticante abilitata del Foro di Lodi

Esperta in diritto di famiglia, mediatrice familiare, assistente universitaria.

Mob. 3396193545

Condividi su: